Un sensore HomeKit per porte e finestre targato Koogeek


Koogeek si conferma ancora una volta una delle aziende più interessanti per chi è alla ricerca di accessori HomeKit a prezzi economici. iPhoneItalia ha provato il sensore per porte e finestre con accesso remoto.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:
loading...

Confezione di piccole dimensioni, realizzata in cartone di colore bianco con foto dei due sensori e logo HomeKit in bella vista.

All’interno è presente la guida rapida in italiano, oltre ad una serie di adesivi sostitutivi, utili per riattaccare in futuro i due sensori, e al perno in metallo per sostituire la batteria.

Lo scopo di questo sensore è quello di migliorare la sicurezza in casa e, allo stesso tempo, consentire all’utente di creare nuove scene con altri accessori HomeKit quando apriamo o chiudiamo una particolare porta.

La configurazione è immediata, in quanto basta aprire l’app Koogeek Home, inquadrare il codice numerico presente nella confezione e attendere qualche secondo. Ricordatevi solo di abilitare la connessione Bluetooth sul vostro iPhone.

Ora non resta che montare i due sensori, sfruttando il bi-adesivo già installato sui due sensori. Tra l’altro, il più piccolo dei due ha anche una calamita al suo interno, così da facilitarne e rendere più sicuro il montaggio su basi in metallo. Il sensore più grande va applicato al battente, mentre il sensore più piccolo va attaccato alla porta o alla finestra.

Il funzionamento è semplice: quando i due sensori si trovano a meno di 1.5 cm di distanza, allora la porta risulterà chiusa. Quando uno dei due sensori si allontana dall’altro e supera i 1.5 cm, allora la porta risulterà aperta.

Partendo da questo tipo di funzionamento è quindi possibile sapere in qualsiasi momento se la porta di casa è aperta o chiusa, anche quando ci troviamo fuori (purché abbiate un iPad o una Apple TV che faccia da hub HomeKit nella vostra abitazione). Ovviamente, i sensori possono essere montati sulla porta di ingresso, su una qualsiasi altra porta all’interno della casa, sulla saracinesca di un garage e sulle finestre. Dall’app è possibile selezionare il tipo di montaggio.

Inoltre, sfruttando l’app Casa su iOS è possibile creare nuovi scenari. Ad esempio, io ho impostato lo scenario che va ad accendere automaticamente i LED HomeKit che ho montato all’ingresso (sempre della Koogeek, prezzo 36,99€), non appena viene aperta la porta, ma solo dalle 20.30 alle 02.00. In questo modo, quando rientro da casa non dovrò trovare l’interruttore al buio, ma avrò davanti a me una casa già illuminata. E’ anche possibile fare il contrario, ad esempio far spegnere le luci non appena viene chiusa la porta e noi ci allontaniamo da casa, oppure spegnere il termostato quando apriamo la finestra. Le possibilità sono tante, anche in base al tipo di accessorio HomeKit presenti in casa.

E’ anche possibile attivare le notifiche per essere informati quando qualcuno apre la porta o la finestra. Questo può essere utile sia contro i ladri, sia se in casa ci sono dei bambini che potrebbero farsi male. L’app conserva gli ultimi 100 record di switch relativi ad aperture e chiusure.

Il sensore principale è alimentato da una batteria CR2450 3 V da 200 mAh (il produttore parla di 2 anni di autonomia) che può essere sostituita una volta arrivata a zero. Dall’app è possibile controllare in qualsiasi momento lo stato della batteria.

Unico difetto la poca distanza tra i due sensori. Dovrete infatti montarli a meno di 1.5 centimetri di distanza, altrimenti la porta o la finestra risulterà sempre aperta. Sarebbero bastati 2 centimetri per dare maggiore libertà di montaggio. A parte questo, si tratta di un prodotto ben fatto e che funziona perfettamente, senza ritardi nell’impostare come aperta o chiusa la porta in base al posizionamento dei sensori.

Il prezzo ora in offerta è di 29,99€ su Amazon.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!



LEGGI L’ARTICOLO ORIGINALE

loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here