Sono gay, scoprirlo è stato un sollievo


Sì, sono gay“: è l’inatteso coming out di un’attrice nota al pubblico giovanissimo. Parliamo di Amandla Stenberg, 19enne interprete americana nota per il ruolo della piccola Rue nella saga di Hunger Games (vi recitò a soli 14 anni) e per quello di Maddy in Noi siamo tutto. Intervistata dal sito Wonderland, ha ammesso per la prima volta pubblicamente la sua omosessualità.

La dichiarazione

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:
loading...

Splendido mix di etnie (la mamma è afro-americana, il padre danese con sangue eschimese nelle vene), la Stenberg ha confessato: “Sono stata sopraffatta da un profondo senso di sollievo quando ho capito che sono gay. Non sono bisessuale, non sono pansessuale, ma gay, con un amore romantico per le donne. Tutte le cose che sentivo così intrinsecamente contrarie alla vera me stessa si sono risolte dopo un lungo percorso di negazione e privazione di meLa mia sessualità non è il risultato delle mie passate esperienze con i ragazzi, che ho amato, ma una parte di me stessa con cui sono nata e che amo profondamente“. L’attrice ha quindi rivolto una frecciatina al mondo cinematografico, che a lungo ha evitato personaggi omosessuali femminili e di colore.

Se avessi avuto più rappresentazioni di donne gay nere mentre crescevo, probabilmente sarei arrivata alla conclusione sulla mia sessualità molto prima, perché avrei avuto diverse concezioni di ciò che è possibile e giusto. Avere più rappresentazioni di donne gay nere oggi, e vedermi riflessa in esse, è stato un enorme aiuto per capire di essere completa e normale.

Chi è Amandla Stenberg

Dopo aver interpretato Rue in Hunger Games, la Stenberg ha recitato in due serie tv: è stata Macey Irving in Sleepy Hollow e Halle Foster in Mr. Robinson. Poi, è stata la protagonista del film adolescenziale Noi siamo tutto, tratto dal bestseller di Nicola Yoon che racconta la storia di una 18enne costretta a vivere reclusa a causa di una malattia. Apparsa nel lungometraggio dell’album Lemonade di Beyoncé, attualmente ha in lavorazione ben tre film: Darkest Minds con Mandy Moore e Gwendoline Christie, l’all black The Hate U GiveWhere Hands Touch, dramma ambientato nella Germania nazista.

LEGGI L’ARTICOLO ORIGINALE

loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here