la mamma si tuffa e le tiene la testa alta


SAN QUIRICO D’ORCIA (SIENA) – Tragedia evitata grazie al coraggio di una mamma nel Senese. Una bambina di tre anni, caduta in un pozzo cisterna di un’abitazione, ha rischiato di annegare ed è stata salvata dall’intervento della mamma, che si è buttata nel pozzo e l’ha tenuta con la testa fuori dall’acqua, e di un passante che si è calato con una fune, hanno evitato la tragedia. E’ successo a San Quirico d’Orcia, nel Senese, dove nel primo pomeriggio una bambina è scivolata in un pozzo profondo 7 metri all’interno della sua abitazione.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:
loading...

Al momento della caduta il pozzo sarebbe stato aperto poiché una pompa stava tirando fuori acqua. La mamma, dopo essersi gettata nel pozzo dove c’erano ancora 2 metri d’acqua, non riusciva a uscire. Solo grazie a un passante, avvertito da alcuni vicini è stato possibile mettere in sicurezza mamma e bimba: l’uomo con una fune si é calato nel pozzo e le ha portate fuori. Sul posto carabinieri, vigili del fuoco e sanitari del 118 e con il Pegaso. La bambina, secondo quanto riferito, ha riportato solo un forte shock e una leggera ipotermia: è in ospedale ma solo per accertamenti.



leggi l’articolo dalla fonte

loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here