ecco gli straordinari benefici per mente e corpo


L’abbraccio è un gesto semplice che può evere effetti straordinari sul nostro organismo, soprattutto quando è caloroso e avviene tra persone che si vogliono bene: l’abbraccio è considerato infatti il principale gesto di affetto dell’essere umano. Si può parlare quindi di vero e proprio potere dell’abbraccio: che si tratti di un amico, di un familiare o del proprio partner, gli abbracci hanno un effetto benefico e terapeutico su mente e corpo: aiutano a ridurre ansia, stress e depressione, migliorano l’autostima e la fiducia, alleviano i dolori, e proteggono il cuore. Bisognerebbe abbracciarsi tutti i giorni e più volte al giorno: l’abbraccio diventa così una sorta di farmaco che dona una intensa sensazione di benessere.

Diminuisce l’ansia e riduce stress e depressione

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:
loading...

In caso di ansia o panico, l’abbraccio funziona come una vera e propria terapia: libera infatti ormoni come la serotonina e la dopamina che hanno un effetto sedativo. Ciò produce da subito una sensazione di benessere e calma. La stimolazione delle endorfine avviene con abbracci frequenti e prolungati: ce ne vorrebbero almeno 4 al giorno per sentirsi tranquilli. Una dose massima di 12 abbracci al giorno contribuisce invece a ridurre l’ansia. Ricevere abbracci e carezze frequenti, diminuirebbe il rischio di depressione e di disturbi mentali: ciò sarebbe merito dell’ossitocina, il cosiddetto ormone del buonumore che funziona da antistress naturale.

Aumenta fiducia e autostima

Gli abbracci aumentano la fiducia e la sicurezza e riducono il senso di solitudine: l’abbraccio aiuta a sbloccarsi emotivamente e migliora le relazioni sociali e alcuni problemi comportamentali, si tratta di un gesto che riduce in modo significativo le paure e la necessità di ricevere approvazione da parte degli altri. L’abbraccio contribuisce quindi anche a migliorare l’autostima: un effetto dovuto alla condivisione di energie positive scambiate durante questo gesto semplice ma tanto benefico.

Favorisce il buonumore e rinforza i legami

Abbracciare con trasporto una persona cara o a cui vogliamo molto bene, può davvero cambiare la nostra giornata: ci sentiremo di buonumore, affrontando al meglio i piccoli contrattempi quotidiani. Ciò sempre grazie all’ossitocina, conosciuto anche come ormone dell’amore, e alle endorfine, che vengono rilasciati durante l’abbraccio e che ci forniscono un’intensa sensazione di benessere e calma, aiutando anche a rinforzare i legami. Soprattutto in una coppia, il linguaggio del corpo è un fattore importante per un rapporto felice: un abbraccio può dire più di tante parole e crea un legame emotivo molto forte che ci aiuta a sentirci più amati e sicuri.

Allevia il dolore e rafforza il sistema immunitario

Gli abbracci riescono ad alleviare sia il dolore fisico, ad esempio il mal di testa, che quello mentale. Il suo effetto calmante ha effetti benefici anche sul sistema nervoso: abbracciarsi più volte al giorno rilassa i nervi, e sul sistema immunitario: rinforza infatti le difese dell’organismo. La produzione di ossitocina diminuisce il rischio di infezioni e di malattie legate ad un sistema immunitario debole: avviene infatti un incremento degli anticorpi che aiutano a combattere virus e batteri.

Diminuisce il rischio di malattie cardiache e tiene sotto controllo la pressione

Una buona dose giornaliera di abbracci protegge il cuore dal rischio di malattie cardiovascolari: aiutano a tenere sotto controllo la frequenza cardiaca e il flusso sanguigno, e aumentano l’ossigenazione del sangue. Chi non riceve mai un abbraccio, è soggetto ad un maggior rischio di soffrire di malattie cardiache. Questo gesto d’affetto abbassa anche la pressione sanguigna: ciò avviene grazie ad alcuni recettori della pelle, chiamati crepuscoli, che lanciano un segnale al sistema nervoso.

Importante per lo sviluppo neuronale del bambino

L’abbraccio è il gesto d’affetto più naturale tra la mamma e il suo piccolo: aiuta inoltre a calmarlo quando piange e a farlo sentire protetto. Dimostrare il proprio amore attraverso gli abbracci è fondamentale per lo sviluppo neuronale nei primissimi anni di vita. Non ricevere abbracci, infatti, provocherebbe la morte di alcuni neuroni: ciò ridurrebbe le capacità mentali e motorie del bambino negli anni successivi.

Quanto deve durare un abbraccio per essere benefico?

Per essere davvero benefico, un abbraccio dovrebbe durare almeno 20 secondi: sarebbe questo il tempo necessario a stimolare l’ossitocina, ormone che ha effetti benefici sulla salute. Sarà per questo che, più restiamo abbracciati, e più ne avvertiamo la sensazione di benessere: riusciamo infatti a lasciarci andare scoprendo il piacere di stare bene e di far star bene le persone che amiamo.

LEGGI L’ARTICOLO ORIGINALE

loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here