CALAMARI E GAMBERI AL FORNO tenerissimi con trucchi e segreti


I calamari e gamberi al forno sono una ricetta che adoro follemente. Io vado matta per i gamberetti e per i calamari e oggi voglio condividere con voi la mia ricetta per preparare del calamari e gamberi al forno molto più buoni di quelli fritti, super saporiti e tenerissimi, pronti in soli 15 minuti. In più vi svelo il segreto per non fare odore di pesce e il trucco per renderli morbidi e carnosi, mai asciutti e con pochissimo olio 😀

Ingredienti

Preparazione

  1. POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:
    loading...

    ● I calamari e gamberi al forno sono facilissimi e veloci da preparare, come prima cosa pulite sia i gamberi che i calamari, potete usare sia quelli freschi che quelli surgelati, io ho usato del pesce fresco.

  2. ● Tagliate i calamari ad anelli e lasciate la parte dei tentacoli intera. Per quanto riguarda i gamberetti, vi consiglio di togliere la testa e lasciare il carapace, in questo modo rimarranno più morbidi e non si asciugheranno. Preriscaldate il forno a 180 gradi.

  3. ● In una ciotola mettete il pangrattato, il prezzemolo e l’aglio tritati, un po’ di pepe nero e mescolate. Mettete dentro i calamari ed i gamberi e panateli in maniera omogenea.

  4. ● Disponete i gamberetti ed i calamari su di una teglia rivestita da carta forno cercando di non ammassarli, in questo modo cuoceranno meglio, versate l’olio extra vergine di oliva. Adesso vi svelo il mio trucco per non far odore di pesce: aggiungere delle fette di limone. Proprio così, tagliate il limone a fette e mettetelo sulla teglia insieme al pesce, in questo modo, in cottura, il limone assorbirà tutti gli odori, neutralizzandoli.

  5. ● Infornate i calamari e gamberi al forno e lasciateli cuocere per 15 minuti, non vanno cotti per troppo tempo altrimenti si asciugano e non rimangono teneri. Salate i calamari e gamberi al forno solo a fine cottura per preservare la loro morbidezza!

Note

I calamari e gamberi al forno sono ottimi da gustare sia caldi che freddi, se rimangono (ma ne dubito :D) potete conservarli in frigo e consumarli entro un paio di giorni.

 

** SEGUIMI SU FACEBOOK per non perdere le mie ricette, clicca QUI

LEGGI L’ARTICOLO ORIGINALE

loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here