Un’università sita in Alabama ha deciso di sostituire con l’Apple Watch il riconoscimento di ogni studente per fruire di molti dei servizi all’interno dell’ateneo.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:
loading...

Gli studenti dell’Università dell’Alabama che posseggono un Apple Watch possono usarlo come device di riconoscimento al posto della classica carta d’identità! Ebbene si, da qualche tempo si stava provando il tutto segretamente ma ora è giunto il momento di provarlo nella pratica con i ragazzi e ragazze dell’accademia.

Ma tutto ciò non si ferma solo al riconoscimento riferito a nome, cognome, sesso, età e tutta una serie di informazioni che compaiono nella carta d’identità di ognuno. E non si fermerà nemmeno per un semplice accesso tramite badge dall’esterno della struttura. Sarà il proprio e univoco “lasciapassare elettronico” che farà accedere i ragazzi e le ragazze ai dormitori, ai locali adibiti per acquistare la cena e consumarla, entrare in biblioteca e prendere in prestito i libri da consultare, etc.

Tutto il progetto è supervisionato da Apple stessa e comprende un piano che andrà pian piano espandendosi nelle altre università.

Questo, nell’ateneo dell’Alabama, è il progetto pilota che darà modo ad Apple di raccogliere svariate informazioni di come il servizio opererà e sopratutto se funzionerà bene e semplificherà gli accessi e le registrazioni di tutti i giorni.

Dopotutto, il preside dell’università in questione, aveva inizialmente nutrito dubbi sulla corretta pratica ma ora – assieme ad Apple – ne ha dato il via perché ha notato che la tecnologia è sufficientemente adeguata a garantire il giusto ordine.

Altresì Apple sta prendendo preventivamente accordi con altre accademie dello stesso grado per implementare la medesima tecnologia al servizio degli studenti.

Ma così non si farà in modo di avere solo Watch e le carte d’identità standard per il riconoscimento all’interno della struttura?

No, anche chi ha un iPhone potrà utilizzare la nuova possibilità e ovviamente avendo disponibile anche il melafonino di Apple, si avrà una percentuale più alta di studenti e studentesse che potranno avere a disposizione il nuovo e veloce metodo di riconoscimento.

Ovviamente il tutto funzionerà per merito di un software completamente gratuito ed Apple svilupperà ulteriormente la funzione una volta raccolti i dati dell’ateneo dell’Alabama.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!



LEGGI L’ARTICOLO ORIGINALE

loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here